Cenetta fresca e leggera contro il caldo estivo

CenettaFrescaIeri sera, causa il gran caldo, mi son divertito a preparare una cenetta fresca e leggera. Oddio, divertito solo in parte: siccome ho voluto grigliare delle zucchine, ho passato 20 minuti stile “inferno”, ma ne è valsa la pena. Come si intuisce dalla foto il risultato può esser gustoso e anche bello da vedere…

Iniziamo con gli ingredienti (per preparare due piatti uguali a quello della foto):

  • 2 fette di pane, leggermente tostate
  • 7-8 zucchine non molto grandi
  • Qualche fogliolina di menta (meglio se colta di fresco)
  • 2 foglie grandi di basilico
  • 100 grammi di salmone affumicato (o pesce spada o tonno, in base ai gusti) – servono, comunque, circa 4 belle fette
  • 100 grammi di stracchino (ma si può usare anche un qualsiasi formaggio fresco spalmabile)
  • 10 pomodori piccadilly non grandi (si possono usare altri pomodori, basta cambiare la quantità)
  • Sale, pepe,olio, origano e spezie varie secondo i gusti

 

Iniziamo dal preparare il “millefoglie di salmone, zucchine e pomodoro”: affettate per il lungo le zucchine (spessore circa 3 millimetri), grigliatele e tenetele da una parte. Affettate 6 pomodori a rondelle (spessore circa 5 millimetri). Costruite una base (per ogni piatto) più o meno quadrata con le zucchine (io l’ho fatta di circa 10 cm di lato), metteteci sopra i pomodori, un pizzico appena di sale, origano o altre spezie e completate il “piano” con mezza fetta di salmone. Ripetete (zucchine, pomodori, salmone) per altri 2 “piani” e completate con una foglia di basilico sul “tetto” ed appena un filo di olio. Attenzione al sale: ci sono varietà di salmone molto saporite e quindi è meglio non esagerare. Varianti: potete aggiungere delle finissime fettine di limone nei vari strati, oppure delle fette di mozzarella.

Amalgamare metà stracchino con le foglie di menta tritate, aggiustare di sale e/o spezie. Scavare i 4 pomodorini avanzati (tenere da parte la polpa). Salare e pepare l’interno del pomodoro e riempirlo con l’impasto di stracchino e menta. Anche in questo caso, una fresca variante è l’aggiunta di un po’ di scorza di limone tritata fine.

Con la polpa scavata dai pomodorini, unita alle rondelle avanzate dal “millefoglie”, ho preparato una bruschetta: tritato tutto, salato, pepato, speziato e messo su una delle due fette di pane tostato. Mentre sull’altra fetta ho spalmato l’avanzo di stracchino, un pizzico di pepe, e ho posto sopra la fetta di salmone avanzato. Ovviamente: metà fetta per piatto et voilà, la cena è servita.

Vi avviso: è leggera. Con questo caldo io volevo proprio un piatto fresco e un frutto… Ma se le condizioni climatiche fossero state meno torride, probabilmente mi sarei mangiato entrambi i piatti io da solo 🙂

Melanzane e pomodori alla (quasi) parmigiana

Avere una persona che cura un orto, e trovare, quasi ogni giorno – specialmente in estate – prodotti freschi e buoni è una grande fortuna. E così oggi ho deciso di sfruttare un po’ di questi ingredienti freschi e farmi una cenetta particolare. Tanto, se metti insieme ingredienti buoni, vien fuori quasi automaticamente qualcosa di buono 🙂

Ingredienti

1 melanzana dell’orto, 2 pomodori dell’orto, un formaggio preferibilmente a pasta morbida (ho usato il provolone), sale, pepe, olio, origano q.p. (quanto piace)

Preparazione

grigliare le melanzane

WP_20140730_11_06_35_Pro

farle raffreddare: nell’attesa tagliare a fette sottili i pomodori e a strisce sottili il formaggio.

Quando le melanzane sono fredde assemblare il tutto: cospargere con un filo di olio il fondo di una pirofila e adagiarvi le melanzane. Un chicco di sale, uno di pepe, e proseguite con uno strato di pomodori. Ancora un chicco di sale, uno di pepe, una spruzzatina di origano e il formaggio.

WP_20140730_17_36_58_Pro

Proseguire così per 2 o 3 strati: chiudere con il formaggio e un filo di olio. Se piace, aggiungere nell’ultimo strato pan grattato o formaggio più stagionato (parmigiano o simili) per creare una crosta. Mettere in forno a 200 gradi per 15 minuti e gustare caldo (ma attenti alle ustioni).

Finale

Nota: i pomodori di solito sono molto acquosi. A me piace il sughino che si forma ma se non piacesse potete far scolare i pomodori, o tagliarli a pezzetti e strizzarli leggermente prima di usarli. La stessa attenzione va usata col formaggio: se volete usare mozzarella fatele perdere un po’ di siero prima di usarla.

Buon appetito!