La squadra di lancio de “Il passato è una bestia feroce”

BadgeOrgogliosissimo di esserci anche io!

Come avevo accennato in un precedente post in questo blog Massimo Polidoro stava cercando 100 persone per promuovere il libro con varie iniziative. Sono entrato a far parte della squadra e nei prossimi 26 giorni (da oggi all’uscita del libro) potrò fornirvi anticipazioni e notizie che via via mi verranno passate.

Se vi piacciono i thriller o se siete curiosi di conoscere quali trame abbia creato un divulgatore del calibro di Massimo, bé, restate connessi che vi aggiornerò quanto più spesso possibile. Ed eventualmente potete visitare la pagina ufficiale del thriller o, se volete saperne di più sull’autore, potete curiosare nel suo sito (c’è anche una newsletter a cui potete iscrivervi, oltre ad un elenco dei libri già pubblicati, tutti interessanti e alcuni commentati in questo blog).

A presto!

Libro in uscita: Il Tesoro di Leonardo (Massimo Polidoro)

Avendo rinnovato il sito (in precedenza ero “zio beppino”) e rendendolo un po’ più personale, ho dovuto fare anche una serie di operazioni di correzione, facendo puntare alcuni link al nuovo sito e non più al vecchio. Fra questi, ho trovato alcuni link sul sito di Massimo Polidoro che puntavano ad alcuni mie articoli relativi a suoi libri. Ho provato a scrivergli dicendo, appunto, del nuovo sito e pregandolo di modificare i link.

Mi ha fatto piacere (oltre alla velocità della risposta e alla gentilezza e cordialità dimostrata) esser messo al corrente di una novità editoriale: un romanzo per ragazzi intitolato “Il tesoro di Leonardo”, per “Il Battello a Vapore” (che tratta esclusivamente romanzi per ragazzi).

Non ho trovato maggiori info né sul sito di Massimo, né sul sito del Battello a vapore, ma ho trovato qualche libreria che già lo mette a catalogo (solo a titolo di esempio: Hoepli). Mi sa che appena esce ne prendo una copia: potrebbe essere un buon regalo di Natale per qualche ragazzetto che conosco 🙂

Ciao

P.s.: in questi giorni sono “impegnato” con Calvino ed il suo “Il sentiero dei nidi di ragno”. A breve un bel post su questo romanzo.